Titolo Medicina criminale (cavie umane)
Autore Milly Schär-Manzoli
Editore ATRA
Anno 1998
Pagine 158
Costo CHF 10
Descrizione
La fiducia nella professione medica è talmente radicata in molti di noi, da sembrare quasi impossibile credere che in molti ospedali, in cliniche psichiatriche, in case di riposo per anziani e perfino in alcuni asili d'infanzia, dei medici effettuano esperimenti invasivi su esseri umani i quali, il più delle volte, non vengono neppure informati di essere usati come cavie. Si tratta di testare farmaci, vaccini ed altre sostanze, ma si tratta anche di depredare organi a ,scopo di trapianto, di inoculare droghe, di praticare elettroshocks ed operazioni particolarmente mutilanti come ad esempio la lobotomia.
La mentalità distruttiva legata alla vivisezione e il fallimento scientifico del metodo vivisezionista conducono inevitabilmente alla sperimentazione sull'uomo, ultima cavia nelle mani di un potere sanitario degenerato che non esita a proteggere i peggiori delitti, sia nei confronti degli uomini che degli animali.
Sulla base di quasi trecento voci bibliografiche, questo libro presenta i più recenti atti criminali effettuati in nome della medicina e quelli che sono stati ultimamente scoperti.
Immagine