Chi siamo

 
L’ATRA è stata fondata a Lugano nel 1978 da Milly Schär-Manzoli
 
In 30 anni di attività abbiamo combattuto diverse battaglie contro la vivisezione, i traffici degli animali da laboratorio e i farmaci dannosi: abbiamo denunciato ricercatori e laboratori in Svizzera e all’estero e abbiamo salvato tanti animali da un destino crudele. Abbiamo organizzato e partecipato a manifestazioni nazionali ed internazionali, abbiamo fatto centinaia di stands informativi, conferenze e dibattiti, abbiamo lanciato petizioni e referendum per far cessare molti esperimenti in Svizzera (CHUV Losanna, Istituto di Anatomia di Friborgo, Inselspital di Berna, ecc…) ottenendo alcuni importanti successi. Nel 1981 Milly Schär-Manzoli ha fondato l’OIPA-Organizzazione Internazionale per la Protezione degli Animali. Abbiamo potuto allargare i nostri orizzonti, per esempio con la prima denuncia penale internazionale contro il traffico d’organi e contro l’esportazione di farmaci dannosi nei paesi in via di sviluppo. Nel 1987 la fondazione della Lega Internazionale dei Medici per l’Abolizione della Vivisezione (oggi LIMAV-Medici Internazionali con sede a Milano), ha dato un nuovo impulso alla lotta scientifica contro gli esperimenti sugli animali: una lega composta esclusivamente da medici e ricercatori antivivisezionisti, aumenta la nostra credibilità e ci permette di contrastare meglio le affermazioni dei vivisettori con persone altamente competenti in campo scientifico. Appena nata, nel 1989 la LIMAV ha lanciato in Svizzera un referendum per abolire la vivisezione e in tutti questi anni ha organizzato anche molte conferenze, dibattiti e congressi internazionali. Molti medici della LIMAV hanno pubblicato relazioni e libri fondamentali per la nostra causa.
 

L’ATRA inoltre è da sempre impegnata anche su altri fronti oltre la vivisezione: contro le pellicce, per la diffusione dell’alimentazione vegetariana, contro la corrida e le feste crudeli, la caccia, gli zoo, i circhi con animali, ecc… Abbiamo portato avanti anche alcuni progetti concreti di aiuto agli animali fuori dalla Svizzera: abbiamo ad esempio collaborato con il Governo indiano per diffondere le metodologie alternative nelle Università locali e abbiamo aperto un rifugio a Cernavoda per aiutare i cani scampati al massacro dei randagi in Romania.
 
Oggi, dopo la scomparsa di Milly Schär-Manzoli nel dicembre 2001, il nostro movimento continua con l’energia di sempre, sotto la guida di Max Molteni: ci sono nuove forze e nuove strategie, ma non sono cambiati gli obiettivi e continueremo a lottare per l’abolizione totale della vivisezione e per garantire pari dignità a tutti gli esseri viventi.

                  

Milly Schär-Manzoli                                        Max Molteni

Per sostenere le nostre attività e rimanere costantemente informati ci si può abbonare al nostro trimestrale Orizzonti, edito in italiano, francese e tedesco. Prezzi abbonamento annuale: CHF 20.-  per la Svizzera (CHF. 30.-/Euro 20.- per l'estero paesi europei; CHF. 45.-/Euro 30.- paesi extraeuropei).