Pro Natura, BirdLife Svizzera, Gruppo Lupo Svizzera, WWF Svizzera e zooschweiz hanno lanciato un referendum (da noi sostenuto) e raccolto nelle prime sette settimane più di 70’000 firme, diventate poi 100’000 il 13 gennaio 2020, giorno in cui sono state depositate presso la Cancelleria federale (65’000 firme certificate).
Il 17 maggio 2020, il popolo sarà dunque chiamato a decidere delle sorti della Legge federale sulla caccia e la protezione dei mammiferi e degli uccelli selvatici (LCP).
Un no il 17 maggio 2020 apre la via a una revisione moderna e rispettosa della natura.
Maggiori informazioni al sito: www.legge-caccia-no.ch